Seleziona una pagina

“Le certificazioni  delle competenze sono uno strumento utile per focalizzare l’attenzione su alcune tematiche di rilievo”. Così Alessandra Gruppi, Servitization Manager certificata CEPAS, ci racconta il suo percorso nella Servitizzazione.

Consulente nel progetto internazionale Things+, di cui Friuli Innovazione – ente con il quale CEPAS ha collaborato per lo schema di certificazione in Servitization Manager – è capofila, si occupa da trenta anni di pianificazione e controllo strategico, start up e business coaching. È partner e amministratore di Strategia&Controllo, docente di marketing strategico presso il MIB School of Management di Trieste e dal 2019 è Innovation Manager certificata.  

La servitizzazione è oggi uno dei principali innovation driver in qualsiasi settore. Lo scopo è ampliare il portafoglio clienti offrendo servizi a valore aggiunto integrati al prodotto. Il fattore abilitante è la capacità di raccogliere ed elaborare dati a valle della performance, delle abitudini di utilizzo, delle aspettative e dei bisogni individuali.

Il Servitization Manager è uno specialista con certificazione internazionale in grado di guidare l’impresa manifatturiera nella trasformazione del modello di business per cogliere le opportunità della Service Economy.

Alessandra prosegue infatti dicendo che “il Servitization Manager dovrebbe essere colui che conosce molto bene il cliente finale a cui si indirizza l’offerta dell’azienda e che costruisce sulle sue esigenze dei modelli di business di successo. I risultati per le aziende utenti prevedono una maggiore marginalità data dal valore aggiunto di una soluzione tarata sui propri effettivi bisogni, una capacità adattiva del prodotto-servizio offerto grazie alle tecnologie 4.0 e, in generale, una diversa relazione di scambio informativo che stimola la fidelizzazione, con conseguente aumento dei profitti.

Oggi il mondo cambia velocemente: la competizione di prodotto è ormai aggressiva e soprattutto le PMI manifatturiere sono spesso travolte dall’operatività e legate al proprio prodotto. Ciò non permette loro di fermarsi, di spostare il focus e analizzare le opportunità di crescita che sono presenti, invece, proprio nei desiderata dei loro clienti.

La sfida è mettere a sistema le competenze interne dell’azienda con quelle esterne (in ambito IOT, AI, Big Data, ecc.), al fine di soddisfare in misura massima i bisogni dei clienti.

La certificazione CEPAS per Servitization Manager, valida per i professionisti di tutta Europa, è stata rilasciata sulla base della metodologia per la servitizzazione delle PMI sviluppata e già testata con successo su 100 imprese da Friuli Innovazione – insieme ad altri 9 partner – proprio nell’ambito del progetto europeo Things+.

Alessandra conclude che “in un mercato particolarmente competitivo, la certificazione del personale, soprattutto per le PMI, è un strumento molto utile per orientare le aziende a scegliere figure professionali e preparate”.

Il confronto proseguirà su questo tema e molto altro in occasione di un nuovo webinar a settembre al quale parteciperà, come ospite, anche Alessandra Gruppi.

Il team CEPAS è a massima disposizione per ulteriori informazioni

Share This