Seleziona una pagina

In CEPAS, riportando le parole di Linda Carobbi, fra i nostri primi Innovation Manager certificati, riteniamo che “dietro la parola crisi, si possa leggere quella di opportunità.
Nell’attuale fase di ripartenza, formazione e competenza rappresentano i pilastri sui quali costruire un nuovo modo di vedere, di capire e, soprattutto, di fare cose, e farle bene.

Il concetto di responsabilità sociale, che ci ha reso protagonisti nell’emergenza passata attraverso nuove abitudini comportamentali, nasce, in realtà, dall’esigenza di porre se stessi, i singoli, al centro di scelte finalizzate al bene comune, anche in fatto di business.
Linda, come ci ha raccontato, ha deciso di fare proprio questo: “se le aziende devono ripensarsi, perché non farlo anche io”?

Corporate Director Fresh Fruit Vertical Market in Savino Del Bene SpA, entrata per caso nel settore delle spedizioni internazionali 19 anni fa, si dedica da 8 a quelle per l’ortofrutta, settore che la appassiona molto.
Salutista, viaggiatrice, curiosa, le piace imparare ciò che ancora non sa e portare il Made in Italy nel mondo attraverso il suo lavoro.

L’Italia è indietro dal punto di vista della digital transformation e il COVID ci ha dato uno spunto, senza dubbio accelerato, per ripensare la nostra società e il nostro modo di vivere e, quindi, di ripensare anche noi stessi”.

Linda ritiene infatti che siano le persone, prima di tutto, a doversi innovare, cambiando il proprio punto di vista.
Associata da diversi anni a Manageritalia, organizzazione con la quale CEPAS ha realizzato la certificazione dedicata agli Innovation Manager, è sempre stata incuriosita dall’Industria 4.0: “il settore agricolo, con cui mi interfaccio costantemente, è un potenziale campo di applicazione e sviluppo in tema di innovazione e la certificazione, utile per cultura personale, per pormi in modo diverso e acquisire una maggiore autorevolezza, potrà essere sfruttata anche in azienda, ad esempio nelle relazioni con gli stakeholder, e partire con un nuovo disegno”.

Nell’ottica di ripensare se stessi, Linda riflette: “considerando il mio profondo interesse per le tematiche che ruotano attorno alla digital transformation, soprattutto in chiave di persone e loro approccio al mondo del lavoro, ho sentito il desiderio di confrontarmi con me stessa e ottenere questa certificazione.
Di fronte a noi vedo un’unica alternativa: impegnarsi ad una vita di continuo apprendimento e io ne sono entusiasta e non mi tiro indietro.
Considerate le relazioni con
Bureau Veritas, i webinar ai quali ho partecipato e la serietà che la contraddistingue, mi è venuto naturale certificarmi con CEPAS: l’ho sentito idoneo a me”.

Ringraziando Linda, per qualsiasi informazione sulla certificazione, il team di CEPAS ti aspetta:

Share This