Seleziona una pagina

Il Covid Manager, come hanno di recente riportato diverse testate giornalistiche, sarà una figura chiave nella gestione dei matrimoni: sarà selezionato tra tutti i dipendenti del locale della festa e avrà il compito di far rispettare le regole evitando in particolare gli assembramenti, ovvero che ai tavoli o vicini ad esso si creino gruppi di persone superiori al numero che sarà fissato dal Comitato tecnico scientifico.
Su tale aspetto probabilmente scatterà la norma per la quale ogni 50 ospiti ci sarà un dipendente che dovrà controllare che rispettino le regole.

Nei giorni precedenti il matrimonio dovrà occuparsi di informare sposi e invitati di tutte le misure da mantenere durante l’evento; dovrà controllare le mascherine, agevolare gli ospiti e raccogliere le auto-dichiarazioni. Al termine del ricevimento, sarà il responsabile del registro degli invitati, che conserverà per 14 giorni, nel caso si verifichino positività.

Nello scenario emerso dopo il proliferare della pandemia di Covid-19 e dei suoi effetti sulle attività produttive a tutti i livelli, è diventato imprescindibile per le imprese, a qualsiasi livello, predisporre piani di continuità aziendale e dotarsi delle risorse più preparate alla gestione dell’emergenza, tra queste appunto il Covid Manager, che assume rilevanza principale quale figura di coordinamento per l’attuazione delle misure di prevenzione e controllo anticontagio.

CEPAS risponde già da tempo a tale esigenza, certificando le competenze dell’Esperto in Gestione Covid secondo uno schema di certificazione e qualificando uno specifico corso di formazione, erogato da Bureau Veritas, per approfondire conoscenze, competenze e responsabilità, toccando aspetti tecnici, giuridici, di prevenzione, medico sanitari e psicologici.

Per ulteriori dettagli, il team CEPAS è a completa disposizione.

Share This