Un team ad hoc per assistere i grandi yacht, un sistema di certificazione che dalle professionalità dei singoli addetti, risalga all’affidabilità complessiva del cantiere e delle sue infrastrutture, un nuovo prodotto di certificazione studiato per il refitting delle imbarcazioni da diporto.

È con questi “strumenti” che CEPAS, in stretta collaborazione con super specialisti yacht di Bureau Veritas, è entrato con forza e con una formula di certificazione del tutto nuova nel mercato dei grandi yacht; il primo passo è stato compiuto attraverso la certificazione del cantiere CARM di Lavagna, nel quale è stata messa a punto una certificazione innovativa basata sulle best practices garantite (e verificate attraverso CEPAS) dei principali soggetti professionali che interagiscono nel cantiere a partire dal maestro d’ascia sino ad arrivare ai responsabili della progettazione o degli allestimenti. Una certificazione bottom up che dalla verifica e dalla certificazione delle competenze dei singoli risale a quella del cantiere.

La consegna del primo certificato SEA, acronimo che sta per Shipyard Excellence Assessment, rilasciato al cantiere navale C.A.R.M. di Lavagna, è stata ufficialmente effettuata lo scorso 26 settembre al Salone nautico di Montecarlo e segnerà una svolta sia nelle modalità di certificazione delle competenze sia in quella dei sistemi complessivi di lavoro in un campo così specialistico e delicato, quale è quello delle grandi imbarcazioni da diporto.

Guarda le foto  della consegna del certificato

SEA 1

SEA 2

SEA 3